Credits  |  Cerca nel sito  |  Contatti  |  News

Aporie-Testata


logoSagas

APORIE è un Archivio e Portale informatico sulla Poesia in Ottava Rima Estemporanea. 

APORIE costituisce un Laboratorio di ricerca del Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS) dell’Università degli studi di Firenze.

APORIE propone a studiosi e appassionati una ricognizione sulle pratiche dell’improvvisazione poetica in ottava rima in Italia.

APORIE fornisce informazioni su:

  1. i protagonisti dell’improvvisazione poetica;
  2. i contesti delle esibizioni e delle gare poetiche;
  3.  gli archivi nazionali e locali che conservano registrazioni sonore;
  4. la scrittura saggistica e divulgativa relativa;
  5. le intonazioni musicali pubblicate dalla ricerca etnomusicologica e attestate da fonti storiche;
  6. cronache dagli scenari della poesia improvvisata

APORIE è stato progettato da Maurizio Agamennone nell’ambito del Programma di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) 2011 denominato Processi di trasformazione nelle musiche di tradizione orale dal 1900 ad oggi. Ricerche storiche e indagini sulle pratiche musicali contemporanee.  APORIE è stato avviato con la collaborazione iniziale e la consulenza di Cristina Ghirardini e Giancarlo Palombini.

APORIE privilegia una prospettiva etnomusicologica, che osserva l’improvvisazione poetica in ottava rima come una pratica musicale. In questa direzione, APORIE intende altresì rappresentare l’approccio interdisciplinare necessario a comprendere una pratica di lunga durata, caratterizzata da un continuo intreccio tra oralità e scrittura, e che nel corso dei secoli ha interessato contesti, scenari e ambienti socio-culturali diversissimi.

Dalle piazze dei cantastorie nel Quattrocento e Cinquecento, alle accademie sei-settecentesche, alla devozione popolare, alle transumanze dei pastori, alle gare o esibizioni poetiche di paese, alle cene conviviali, alle questue del Primo Maggio, ai palchi delle feste politiche e dei festival musicali, l’improvvisazione poetica in ottava rima continua a essere una modalità espressiva necessaria a godere del piacere del gioco verbale, a ricordare e discutere, a esprimere idee sul mondo contemporaneo, a rappresentare conflitti severamente formalizzati nell’azione poetica, a rendere omaggio a memorie ed esperienze locali, a consolidare rapporti tra persone e gruppi.

Laboratorio APORIE 
Università di Firenze, Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS) 
direttore: Maurizio Agamennone (Università di Firenze)
web master e assistente alla ricerca: Layla Dari (Università di Firenze)
web designer: Antonio Cornacchia (Milano)
web implementer: Giovanni Mori Ph.D. (Università di Firenze)
 
Si ringraziano per la collaborazione tutti i poeti che hanno concesso le interviste e le riprese audio e video, i “passionisti”, gli studiosi e le istituzioni che hanno fornito preziosi documenti o collaborato in vario modo alla ricerca. In particolare:


Archivio sonoro Giancarlo Palombini, Perugia
Archivio Sonoro Alessandro Bencistà, Scandicci (FI)
Archivio sonoro Dante Priore, Levane, Montevarchi (AR)
Associazione culturale Sergio Lampis, Ribolla (GR)
Biblioteca Comunale Le Fornaci, Terranuova Bracciolini (AR)
Biblioteca Comunale, Borbona (RI)
Biblioteca Classense, Ravenna
Circolo culturale Bartolomeo Battilocchio, Tolfa (RM)
Comune di Terranuova Bracciolini
Comune di Borbona
Festa della poesia estemporanea, Pomonte, Scansano (GR)
Lega Italiana Poesia Estemporanea (LIPE)
Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, Bologna
Podere Pianizzoli (GR)
Toscanafolk Centro Studi Tradizioni Popolari Toscane, Firenze

Meridiana Adriani,  Alessandro Bencistà, Pietro Benedetti, Marco Betti, Marco Calabrese, Franco Ceccarelli, Blandino Cesarei, Mario Ciaralli, Serena Cola, Adelio Da Fano, Marco D’Aureli, Donato De Acutis, Pietro De Acutis, Ennio De Santis, Valentina Durante, Evangelista Di Carmine, Fernando Di Valentino, Alessio Fattori, Franco Finocchi, Domenico Gamberi, Giampiero Giamogante, Niccolino Grassi, Nello Landi, Ivo Mafucci, Francesco Marconi, Irene Marconi, Emilio Meliani, Balilla Mignanti, Agnese Monaldi, Mario Monaldi, Giovanni Padroni, Berardino Perilli, Dante Priore, Gina Pulcini, Elino Rossi, Serena Salvatori, Vanda Spinicci, Grazia Tiezzi, Dante Valentini, Felice Vanni, Mario Vittucci.

Un ringraziamento va a Giovanni Kezich, che ha ordinato e conferito al 
Dipartimento SAGAS dell'Ateneo fiorentino i dati della sua "Anagrafe dei poeti 
contadini" - che va redigendo a partire dal 1981, forte di oltre mille 
nominativi - per l'uso ai fini propri del sito Aporie.