Credits  |  Cerca nel sito  |  Contatti  |  News

Aporie-Testata

news

L’Ottava Rima - Nuovo appuntamento della rubrica "Etnomusicologia" a cura di Claudio Rizzoni (Demoetnoantropologo - MiBACT)

È dedicato all'Ottava Rima il nuovo appuntamento della rubrica etnomusicologica curata da Claudio Rizzoni nell'ambito dell'iniziativa La cultura non si ferma, promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. In questa nuova puntata Gianluca Chelini, dottorando in Storia e analisi delle culture musiali presso l'Università "La Sapienza" di Roma, presenta le principali caratteristiche della pratica e ne approfondisce i contesti esecutivi sottolineandone la vitalità. La video-presentazione è corredata da un testo di approfondimento e da due esempi di contrasto documentati in differenti contesti. La presentazione, il testo e i documenti allegati sono visionabili sul sito dell'Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale alla pagina http://www.idea.mat.beniculturali.it/attivita/eventi/item/875-visioni-dai-territori-l-ottava-rima?fbclid=IwAR0lq1tos_C2MWGHyklyk2vTzUfalN40MSFAjd9Yd0H_KlHwGAsQdsIMlmw

 

Decameron 2020 - Call for Contributors indetta dalle associazioni Lottava Rima e Lentopede, con scadenza 15 aprile 2020 h 12:00

Le associazioni Lottava Rima e Lentopede hanno indetto la prima Call for Contributors per la composizione dell’opera collettiva Decameron 2020:

"In questi giorni del febbraio 2020, in cui infuria la peste del Virus Corona, scorno per le umane genti, si chiede ai Poeti di contribuire per la raccolta e pubblicazione di una serie di opere in Ottava Rima, che descrivano i tempi presenti e presagiscano quelli nuovi".

Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione visitare il sito dell'associazione Lottava Rima al seguente link: 

https://lottavarima.wordpress.com/2020/02/26/decameron-2020-call-for-contributors/

Un possibile impegno della Regione Toscana per il riconoscimento dell’ottava rima

Al Consiglio Regionale della Toscana è stata recentemente proposta, il 30 ottobre 2017, una interessante Mozione che riguarda le pratiche della improvvisazione in ottava rima. In particolare, la mozione impegna la Giunta regionale “a riconoscere il canto in ottava rima come espressione della cultura popolare”, a “sostenere l’istituzione di un archivio regionale della poesia estemporanea” e “a promuovere, parimenti, l’istituzione di borse di studio e/o progetti in ambito universitario”. Prima firmataria della mozione è la Consigliera Valentina Vadi.  

Per ulteriori informazioni si rimanda al link: http://www.gruppopdregionetoscana.it/web/ottava-rima-vadi-e-marraspd-patrimonio-da-valorizzare/

La sposa lamentava e l'Amatrice, presentazione del libro, Perugia, Umbria Libri, 14 novembre 2015, ore 15.30

La prima presentazione ufficiale della sposa sabato 14 novembre alle ore 15.30 a S. Pietro di Perugia nell'ambito della manifestazione Umbria Libri 2015. Parteciperanno la Phd Cristina Ghirardini, etnomusicologa, i poeti improvvisatori Pietro e Donato De Acutis e il ciaramellaro Alessio Di Fabio. Alle 18 si terrà all'Università, Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, Umane e della Formazione un incontro musicale - seminario con gli stessi partecipanti a cura di Giancarlo Palombini.

Leggi tutto...

XVIII Incontro internazionale di improvvisazione poetica, Pomonte (GR), 20-21 giugno 2015

Organizzato da Elino Rossi e Mauro Chechi nell'ambito delle attività della LIPE (Lega Italiana Poesia Estemporanea), vede la partecipazione di improvvisatori da Cuba, Spagna, Corsica, Malta, e per l'Italia da Toscana, Lazio e Abruzzo.

sabato 20 giugno
Spettacolo di improvvisazione poetica – ore 18,00-20,00 / 21,30-24,00

domenica 21 giugno 
Convegno: improvvisazione poetica oggi ore 11,00-13,00
Spettacolo d’improvvisazione poetica – ore 14,00-20,00 / 21,30-24,00

maggiori info qui

Cantar di Dante in ottava rima, Ravenna, Chiostri Francescani, 13 giugno 2015 ore 21.30

2015 - sabato 13 giugno, ore 21.30 - Chiostri Francescani

CANTAR DI DANTE IN OTTAVA RIMA

terzine e quartine con accompagnamento di ciaramelle

poeti estemporanei in ottava rima di Toscana e Lazio

Marco Betti (Figline Valdarno)
Donato De Acutis (Bacugno)
Pietro De Acutis (Bacugno)
Giampiero Giamogante (Cittareale)
Francesco Marconi (Cittareale)
Irene Marconi (Massa Marittima)

Alessio Di Fabio ciaramelle

a cura di Cristina Ghirardini

in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze

Serafino Aquilano nel quinto centenario della morte (1466-1500) - Convegno Internazionale di Studi, Centro Congressi Hotel Duca degli Abruzzi, 3-5 novembre 2000, L'Aquila

A partire dalle ore 18,00, presso il Centro Congressi Hotel Duca degli Abruzzi, avrà luogo un convegno internazionale di studi dedicato a Serafino Aquilano e organizzato con il patrocinio della Società Italiana di Musicologia e della Deputazione Abruzzese di Storia Patria. 

Il programma completo delle tre giornate è consultabile sul sito dell'Istituto Abruzzese di Storia Musicale, al seguente link: https://www.iasm.it/index.php?id=32

IX Raduno squadre di maggerini - Festa del 1 Maggio 1999, Braccagni (GR)

È ormai consuetudine che si è consolidata: dal 1991 squadre di "maggerini" provenienti da tutte le parti della Maremma si danno convegno nel pomeriggio del 1° Maggio nella suggestiva cornice dell'oliveto del Campo della Fiera di Braccagni, ai piedi della collina di Montepescali; palcoscenico ideale per una manifestazione che funge da occasione di verifica e di incontro tra i gruppi portatori di questa antica tradizione e che in questi anni ha offerto la possibilità di ascoltare formazioni che si presentano con modi diversi di cantare. Tra le numerose squadre che hanno partecipato sono da ricordare le Fate di Monterotondo M.mo, il Coro degli Etruschi, Ponti di Badia, Ottava Zona, Maremma in Musica, Grilli, Pettirossi di Roccastrada, Coro del 1° Maggio di Roccaterighi, oltre a due squadre di Braccagni. Ma la festa, spontanea e dal sapore antico, è anche un'ottima occasione per ascoltare i più autentici interpreti delle manifestazioni orali della nostra cultura popolare, come poeti estemporanei, stornellatori, cantastorie tra cui Mauro Chechi, Eugenio Bargagli o la cantante folk Lisetta Luchini.

La manifestazione è corredata ogni anno da appositi spazi adibiti all'allestimento di esposizioni culturali e a dimostrazioni pratiche di attività artigianali inerenti lavorazioni cadute ormai in disuso. L'appuntamento, seguito da una numerosa schiera di appassionati, è reso possibile grazie alla volontà dei giovani del Gruppo Tradizioni Popolari "Galli Silvestro" con il patrocinio della Provincia di Grosseto, e si va proponendo come una delle scadenze calendariali folcloriche più rilevanti di tutta la provincia.